Pizza con farina Molino Chiavazza

Pizza farina Molino Chiavazza
Da troppo tempo non organizzavo una serata a base di pizza e birra, forse serviva l’input giusto per ritrovarmi con Tiziana, cara amica e compagna di merende (ma anche di pranzi e di cene). La scusa è stata una stampante che avevo deciso di regalarle, non che serva realmente un motivo per vederci e cenare assieme, ma visto che c’eravamo perché non prendere due piccioni con una fava. Ottima occasione per portarsi dietro il fidanzato, la coinquilina nonché mia amica di vecchia data, il fratello e il coinquilino inglese di mio cugino. Una compagnia variegata è quel che ci vuole per una serata a base di pizza e birra.
Ammetto di non avere molta dimestichezza con gli impasti, per questo ho voluto approfittare dell’occasione mettendo al lavoro Tiziana per osservarla, facendomi spiegare trucchi e segreti per ottenere una buona pizza (a lei escono sempre ottime, c’è poco da fare).

PIZZA CON LA FARINA DE IL MOLINO CHIAVAZZA

Oltre al piacere di passare una serata tra amici, ho approfittato per provare la farina ricevute dall’azienda Il Molino Chiavazza con la più classica delle ricette. Il procedimento è il solito e non lo descriverò nei minimi particolari, visto che le nostre pizze non rivoluzioneranno il mondo della cucina e con una ricetta tradizionale non avrei aggiunto niente di più a quanto si possa trovare sul web.

INGREDIENTI

  • 800 grammi di farina 00 de Il Molino Chiavazza.
  • 250 grammi di scamorza affumicata.
  • 250 grammi di mozzarella.
  • 100 grammi di speck.
  • 300 grammi di pomodori ciliegino.
  • 20 grammi di lievito istantaneo.
  • 100 grammi di patate.
  • Peperoncino e rosmarino quanto basta.
  • Una presa di sale.
  • Olio extra vergine d’oliva.
In un ampio recipiente versiamo la farina assieme al lievito istantaneo, al sale e ad un po’ di olio. Il tutto impastato con vigoria e maestria da Tiziana, mentre i due aiutanti (io e l’altra amica) si dedicano alla preparazione dei condimenti. Tagliando in piccole parti la mozzarella, i pomodorini, la scamorza per creare la cosiddetta dadolata. Con la seconda fase si pelano e affettano le patate, precedentemente sbollentate per circa cinque minuti.

La preparazione degli ingredienti che serviranno a condire la pizza è un’incombenza importante, ma di una noia mortale. Per ottenere risultati soddisfacenti ci siamo avvalsi di un paio di birre gelate e di qualche chiacchiera.

impastare la pizza
Per una questione di tempi stretti, l’addetta all’impasto non poteva arrivare prima delle 19, abbiamo optato per il lievito istantaneo, diversamente avremmo dovuto aspettare parecchie ore per poter cenare. Scelta rivelatasi fin da subito un’incognita, quasi ce ne fosse stato bisogno visto che usare il mio forno è di per se un punto interrogativo. Meglio non pensarci ed andare avanti stendendo l’impasto all’interno delle teglie, precedentemente unte con un cucchiaio di olio EVO, per poi condirlo con tutti gli ingredienti a nostra disposizione.
Pizza farina Molino Chiavazza

CHE PIZZA

E soprattutto che fatica, ma ne valeva la pena visto che il menù della casa propone:
  • pizza bianca con patate e rosmarino,
  • margherita con peperoncino,
  • pizza con scamorza e prosciutto crudo.
Nonostante le perplessità sul lievito istantaneo e sul forno usato, l’esperimento si può considerare perfettamente riuscito.
Oddio, forse riuscito al 90%
In effetti l’impasto non era cresciuta a dovere e la pizza risultava scrocchiarella, colpa del forno ed ovviamente del lievito istantaneo, ma tutto sommato li posso considerare come dettagli di poco conto visto che abbiamo sbranato in breve tempo tutte e tre le pizze.
Merito della farina usata.
Il Molino Chiavazza, ancora una volta, dimostra di essere all’altezza della situazione con i suoi prodotti. La collaborazione con questa azienda mi sta dando non poche soddisfazioni, in termini di buona riuscita dei piatti preparati. Bene così e alla prossima ricetta!

Pizza margherita farina Molino Chiavazza
Margherita con peperoncino e patè di olive nere
Pizza patate farina Molino Chiavazza
Pizza bianca con patate e rosmarino
Pizza prosciutto farina Molino Chiavazza
Pizza con prosciutto cotto e scamorza

VIDEO CONSIGLIATO: Icona Pop – I Love It (feat. Charli XCX)

Comments

comments

About Andrea Murales 153 Articles
Mi occupo di grafica e web design da un decennio. Da qualche anno mi sono avvicinato al mondo della scrittura online, come web writer e content editor.

12 Commenti

  1. mi sa che te l’ho detto almeno un centinaio di volte: sei un uomo da sposare!! le tue pizze sono tutte belle ed invitanti.. io mi tufferei su quella bianca e su cotto e scamorza.. sul peperoncino passo, non lo reggo! .. complimenti a te e alle farine Ciavazza che hanno certamente grande merito! ciao 🙂

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.