Pollo alla zucca

Ingredienti per quattro persone.
350 gr di zucca
300 gr di petto di pollo
2 scalogni
uno spicchio di aglio
due cucchiai di farina
due cucchiai di olio extra vergine d’oliva.
Rosmarino
Prezzemolo.
Utensili da utilizzare: due padelli antiaderenti, tagliere e coltello affilato, scumarola.
Tempo richiesto: 30 minuti circa.
PREPARAZIONE
Per prima cosa privare la zucca dei semi e della buccia, dopo di che tagliuzzarla in piccoli dadini.
Tritare finemente lo scalogno e tagliare in due l’aglio, privandolo dell’anima centrale che è quella che da il sapore amaro.
I petti di pollo vanno tagliati in pezzi piuttosto piccoli e infarinati per bene.
In una padella mettete a soffriggere l’aglio e lo scalogno dopo di che aggiungete la zucca e fate cuocere per una decina di minuti. Per evitare di far bruciare tutto aggiungete un mestolo di brodo caldo; in mancanza va bene anche un bicchiere d’acqua calda.
Lasciate cuocere fino a far consumare la parte liquida, avendo cura di controllare con una forchetta la consistenza della zucca (non deve ovviamente essere dura.)
Nel frattempo in una seconda padella versate un po’ d’olio e fate cuocere per qualche minuto il pollo, avendo cura di girarlo per bene.
Mi raccomando di togliere la farina in eccesso, con una paletta bucherellata (meglio conosciuta come scumarola).
Non appena la zucca sarà morbida e il liquido consumato quasi del tutto versate il pollo, aggiustate di sale e mescolate con cura lasciando il tutto sulla fiamma per un altro paio di minuti al massimo.
A questo punto manca solo una buona spolverata di pepe nero e di prezzemolo tritato.
Una buona idea per arricchire questa pietanza è quella di accompagnarla con del riso basmati o il thai che ben si sposa con questo tipo di pietanza dal sapore vagamente orientale.
Da servire ovviamente bianco in un contenitore a parte così ogni commensale potrà utilizzare la quantità desiderata. Volendo si può versare il pollo alla zucca direttamente su un letto di riso bianco. Ovviamente ho provato tutte e due le versioni; in termini di gusto cambia ben poco.
Varia solo l’effetto visivo decisamente più accattivante nella prima versione.

 VIDEO CONSIGLIATO: Helloween – Halloween

Comments

comments

About Andrea Murales 154 Articles
Mi occupo di grafica e web design da un decennio. Da qualche anno mi sono avvicinato al mondo della scrittura online, come web writer e content editor.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.