Riso Thai con mazzancolle e zafferano

Continuano gli esperimenti, questa volta nel mondo ittico. Pesci e crostacei sono degli ottimi alimenti, ma che purtroppo che consumo e apprezzo poco. Per questo motivo ho un “repertorio” di ricette piuttosto limitato.
In questo caso la sperimentazione verteva sulla preparazione di mazzancolle, comprate per curiosità nel periodo estivo.

L’idea che vado a proporre è molto semplice e veloce e vede la presenza di uno dei cibi che maggiormente apprezzo: il riso (in questo caso thai).

Ingredienti per due porzioni
100 gr di code di mazzancolle.
70 gr riso thai.
1/2 litro di brodo vegetale o fumino di pesce.
Un cucchiaio di concentrato o passata di pomodoro.
Zafferano e erba cipollina q.b.
Un cucchiaio di olio evo.
Aglio in camicia.
Un peperoncino.

Difficoltà: bassa. Tempo di realizzazione: 15 minuti.

PREPARAZIONE
Scaldare l’olio in una padella, fare imbiondire l’aglio e aggiungere le mazzancolle, facendole insaporire per un paio di minuti. Aggiungere ora il concentrato (o la passata) di pomodoro e il peperoncino fresco. Allungare con un mestolo di brodo, o fumino di pesce, e lasciar cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti.
Nel frattempo mettere in cottura il riso thai, coprendolo con il brodo che andrà aggiunto non appena si starà consumando. Lo zafferano va versato un paio di minuti prima di scolare il riso.
A questo punto non bisogna far altro che versare il riso su di un piatto capiente, aggiungere le mazzancolle e guarnire con erba cipollina.

Come si può vedere questa è una ricetta molto semplice, ma allo stesso tempo sfiziosa, con un impiattamento “minimal” per far risaltare il contrasto cromatico dei due ingredienti base.
Idea interessante non solo per un primo piatto, ma anche per un antipasto sfizioso (ovviamente servito in quantità ridotte) o un cocktail party.

Comments

comments

About Andrea Murales 153 Articles
Mi occupo di grafica e web design da un decennio. Da un paio di anni mi sono avvicinato al mondo della scrittura online, come web writer e content editor. Mi reputo fortunato per aver trasformato in lavoro due grandi passioni.

2 Commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.